Cosa è A chi si rivolge
L’ambulatorio specialistico di endocrinologia si pone l’obiettivo principale di curare le patologie legate a alterazioni del funzionamento o della struttura delle ghiandole endocrine. Le ghiandole endocrine (come la tiroide, il surrene, il pancreas, l’ipofisi, le ovaie, le paratiroidi…) producono delle sostanze chiamate ormoni che agiscono come regolatori dei principali processi vitali. Pertanto uno squilibrio a carico di una ghiandola può alterare il funzionamento di plurimi apparati.
Alcuni esempi: un’alterata funzione tiroidea può compromettere il ritmo cardiaco; un eccesso di ormoni surrenalici può dar luogo a ipertensione secondaria resistente alle terapie; una compromissione del pancreas porta al diabete mellito; una disfunzione ipofisaria compromette la fertilità; un eccesso di paratormone può portare all’osteoporosi e alla formazione di calcoli renali.
Talvolta le ghiandole endocrine sono sede di tumori: spesso si tratta di formazioni benigne ma in alcuni casi presentano caratteristiche di malignità.
L’ambulatorio è rivolto:

  • A chi scopre di avere un problema alla tiroide di tipo funzionale (ipotiroidismo o ipertiroidismo) o di tipo nodulare
  • Pazienti in gravidanza con alterata funzione tiroidea
  • Riscontro di nodulo surrenalico
  • Riscontro di adenoma ipofisario
  • Disordini del metabolismo del calcio (ipercalcemia, osteoporosi, calcoli renali)

Il personale del servizio assiste il paziente durante tutta la procedura, assicurando che essa si svolga nel rispetto degli standard di sicurezza per tutte le persone coinvolte. Una volta compiuto l’accesso nell’area di radiologia, viene accertato il tipo di esame da compiere tramite i sistemi computerizzati della clinica, che consentono al personale di evitare qualsiasi errore nell’erogazione del servizio.
Vengono inoltre accertate le condizioni del paziente e raccolte le informazioni necessarie a svolgere l’esame in tutta sicurezza.
Al paziente viene richiesto di scoprire la parte del corpo da esaminare e recarsi nella stanza dove è presente il tavolo radiologico; se necessario viene aiutato ad assumere la corretta posizione a seconda del distretto da controllare. Il personale si impegna a soddisfare tutte le sue esigenze in sede d’esame. La durata della prestazione cambia a seconda della zona osservata e dalla quantità di proiezioni necessarie per un’analisi approfondita. Per ovvi motivi, l’obiettivo degli specialisti e dei tecnici radiologi è limitare al massimo l’esposizione del paziente alle radiazioni.

Meet 2 doctors in Medicus Theme