Cosa è A cosa serve
La Chirurgia Vertebrale e Centro Scoliosi si occupa:

  • Deformità (gravi scoliosi e cifosi dell’adolescente e dell’adulto)
  • Patologie degenerative malformative (stenosi vertebrali, spondilolistesi, discopatie, ernie del disco lombari e cervicali, mielopatie cervicali)
  • Esiti di trauma, fratture osteoporotiche, metastatiche etc
Le tecniche sono le più innovative e trovano indicazione a seconda delle caratteristiche di gravità di ogni patologia da trattare:

  • Interventi di artrodesi stabilizzazione vertebrale con sistemi protesici in Titanio e PEEK (viti transpeduncolari, gabbie intersomatiche) delle patologie artrosiche e malformative di maggiore gravità
  • Interventi di correzione e stabilizzazione nelle gravi scoliosi e cifosi dell’adolescente e dell’adulto
  • Interventi chirurgici con doppio approccio (laterale tipo X-LIF e posteriore) delle patologie spinali più complesse
  • Interventi con tecniche di stabilizzazione vertebrale percutanea e “minioopen” nei casi selezionati
  • Cifo e vertebropastiche nelle fratture osteoporotiche e tumorali secondarie
  • Tecniche di Laser discectomia e microdiscectomia nei casi di ernia del disco
In una fase iniziale la visita ortopedica prevede un’analisi completa delle condizioni cliniche del paziente. Per questo il medico si informerà non solo sui suoi sintomi presenti, ma anche su disturbi con cui ha avuto a che fare in passato, sul tipo di lavoro svolto e sulle attività fisiche praticate.
La visita prosegue poi con l’analisi della struttura e delle funzionalità dell’apparato locomotore. Il medico potrebbe ritenere opportuno concentrarsi su aspetti come la postura, la forza muscolare, l’ampiezza dei movimenti, la presenza di gonfiori e i riflessi.
La visita può concludersi con una diagnosi o con la prescrizione di accertamenti diagnostici come radiografie, Tac, risonanze magnetiche, ma anche esami del sangue, delle urine o del liquido articolare.

Sono previste norme di preparazione?

La visita ortopedica non prevede una preparazione specifica. Il paziente è però invitato a portare con sé eventuali referti di analisi, ad esempio radiografie, che potrebbero essere utili alla valutazione della situazione.

Meet 2 doctors in Medicus Theme